The Playground Theory, Episodio 8 - La rivelazione di adidas PML

The Playground Theory, Episodio 8 - La rivelazione di adidas PML

7 luglio 2018
Ore 15:00

È arrivato Danilo.
Otto e Pinci hanno apparecchiato un’entrata trionfale e il pubblico è in visibilio.

Gli atleti cercano di assalire il campione NBA, farsi una foto assieme a lui è un’occasione da non perdere.

Ci sono tante attività previste: interviste, skill challenge, shooting fotografici inoltre, ricominciano le partite. Giocare al cospetto di una superstar è una grande emozione e crea una grande pressione ai protagonisti. Si parte dall’under 14 maschile fino ad arrivare alla categoria senior.

Le partite sono avvincenti, combattute ed è uno spettacolo vedere il perimetro del playground coperto del parco La Spezia gremito di persone. Chi seduto per terra a gambe incrociate, chi in piedi.

Entrano nella storia di PML le prime squadre vincitrici: Bufali Dream Team (u14 maschile), Mix Team (junior femminile), CB Sauce (u16 maschile). Anche il Pass&Shoot ha eletto la coppia vincitrice della competizione.

Mancano soltanto due gare e le premiazioni alla fine di una giornata memorabile.

Ma prima un po' di musica live: Night Skinny è ai piatti e mixa hip hop, rap e trap. I ragazzi fanno qualche timido movimento a ritmo di musica, qualcuno canta le hit dell’estate.
Poi entra G-Bit, le mani si alzano, le braccia oscillano. Bingo.

È il momento delle finali senior.
Cominciano le ragazze con la vittoria delle Alipavalele poi è il turno della Big Crew per la categoria senior maschile.

La giornata si chiude con applausi e grandi sorrisi. È stata per tutti un’esperienza incredibile. Un percorso durato un mese, sicuramente stancante ma divertente, emozionante, unico.

51 partite sono state disputate dalla mattina.
15 squadre sono state premiate e 5 giocatori si sono distinti per capacità, determinazione e voglia di vincere: Filippo Scaramuzzi (under 14 maschile), Anna Capra (junior femminile), Matteo Ferro (under 16 maschile), Elena Quaroni (senior femminile) e Andrea Petrosino (senior maschile) sono i cinque MVP.

Le luci si spengono e al parco Robinson si è fatto buio.
È mezzanotte, che i festeggiamenti abbiano inizio. Abbracci, complimenti e brindisi a calici alti davanti ad una bella pizza.

La squadra ha trionfato e la sensazione è la stessa di una grande vittoria.
Sacrificarsi, lottare, condividere: ne vale la pena. Qualcosa di storico è stato fatto.

Playground Milano League si è conclusa, l’appuntamento è per la seconda edizione.
PML da oggi è il più grande progetto mai realizzato sui playground milanesi.
Tutti noi vi vogliamo un gran bene.

Il sogno è diventato realtà ed è bastato crederci. Il viaggio è solo all’inizio.

Ci vediamo sui playground!

 

  • Playground Milano League
    The Playground Theory, Episodio 7 - La teoria della scala cromatica
  • Playground Milano League
    Giulio Maria Papi si racconta ad adidas PML