Backstage Germano, storia di un folle pomeriggio

Backstage Germano, storia di un folle pomeriggio

photo by Francesco Tadini
 
Due giorni di ordinaria follia. La perfetta sintesi di un'esperienza che ricorderemo sempre con un sorriso. Ripercorriamo insieme le giornate dell'11 e 12 aprile, durante lo shooting organizzato con il mitico Germano Lanzoni, in compagnia dei ragazzi dello IULM e di una troupe di fotografi di PhotoMilano.
 
Eravamo ancora nel pieno di questa pazza primavera, dove il sole l'abbiamo visto spesso col binocolo. La pioggia è stata nostra nemica ma non ha potuto stoppare il nostro entusiasmo. Il nostro ufficio si è trasformato in un bunker, per accogliere al meglio i nostri ospiti.
 
 
Il primo impatto con Germano non ha fatto altro che confermarci l'impressione che già avevamo: lui è esattamente come lo vediamo nei video. Nessuno sforzo, nessuna interpretazione. Un concentrato di simpatia ineguagliabile, impossibile restare in religioso silenzio di fronte alla sua ironia. (a proposito di questo, ci siamo anche specializzati in un servizio di bodyguard niente male). Dialoghi frequenti, "no perchè secondo me ci sta meglio questa battuta qua", e che fai, non vuoi inchinarti al suo self-humour?
 

Ma il meglio è arrivato nelle riprese in esterno, dove ci ha confermato la sua totale incapacità di "sbagliare volontariamente". Noi cocciuti a riprendere il primo tentativo, lui maledettamente preciso nel centrare la retina. La battuta sempre pronta ma soprattutto una spiccata predisposizione nel saper stare tra la gente, la sua personale declinazione del concetto di "comunità", per noi importantissimo. Le riprese sul playground di via Crivelli hanno concluso nel migliore dei modi due pomeriggi bellissimi, dove l'insegnamento è stato quello di non prendersi mai troppo sul serio.

"Come studentessa prossima alla laurea adidas PML mi ha permesso di fare esperienza nel mondo del lavoro fuori dai confini universitari. Dirigere una piccola troupe ed un personaggio come Germano Lanzoni è stato sicuramente divertente ma anche impegnativo, perché si prende consapevolezza di come non sia assolutamente semplice coordinare un gruppo, ma necessario per raggiungere un obiettivo comune", commenta Caterina Perottoni, studentessa del corso magistrale in Televisione, Cinema e New Media presso l'università IULM.
 
"Personalmente mi è capitato di occuparmi del backstage. Il clima del team di adidas Playground Milano League è stato da subito competente e organizzato oltre che molto accogliente. Durante le riprese noi studenti siamo stati liberi di dirigere il set con la supervisione dei ragazzi di adidas PML e abbiamo cercato di portare al termine il lavoro al meglio. Le giornate che ci hanno impegnato sono state molto istruttive, ma soprattutto divertenti", spiega Alice Fiorotto, studentessa del corso magistrale in Televisione, Cinema e New Media presso l'università IULM.
 
"È stata un'esperienza bellissima e formativa dove si è coniugato divertimento e professionalità.
Consiglio a tutti di provare questa esperienza, un'opportunità importante che Iulm e adidas Playground
Milano League hanno dato a noi studenti
", conclude Emanuele Prestileo, studente del corso magistrale in Televisione, Cinema e New Media presso l'università IULM.
  • Playground Milano League
    TreControTre è la new entry nei Tornei Amici
  • Società Amiche
    Il cielo è Azzurro sopra i playground