The Playground Theory, Episodio 2 - Il fattore title

The Playground Theory, Episodio 2 - Il fattore title

gennaio 2018

Natale è passato, un nuovo anno è arrivato.
L’emozione però è rimasta la stessa di quel 19 dicembre 2017 quando il comune di Milano ha concesso il Patrocinio per la realizzazione di Playground Milano League - La Vera Sfida Parte dalla Strada.

L’evento è previsto per il mese di giugno.
Bisogna correre, quanto lavoro c’è da fare?
Il tempo è poco e questo crea pressione al gruppo.
Ma una promessa è stata fatta: si andrà fino in fondo.

Il primo passo è reperire risorse, Fabio e Matteo lo sanno.
La vendita del progetto è vitale, sicuramente l’attività più stressante e il tempo stringe.

22 gennaio 2018

Un brand è venuto a conoscenza del progetto e scrive un’e-mail a Paolo.
La sensazione di tutti e cinque, dopo i primi appuntamenti commerciali con le aziende, è che Playground Milano League piace, probabilmente funziona.

L’appuntamento è fissato al 25 gennaio alle ore 14:30, a Monza.
Parliamo di un top brand a livello mondiale, le cose si fanno interessanti.

Paolo scrive un’e-mail per informare tutto il gruppo, l’entusiasmo è incontenibile ma il risultato è ancora lontano. Forse però, la strada è quella giusta.
Non è ancora il momento di festeggiare, il tempo non è abbastanza.

25 gennaio 2018

Matteo e Paolo sono in macchina ma questa volta la giornata è grigia e fa freddo, sull’A4 c’è il solito traffico e la pressione si fa lentamente sentire.
Un interesse deve esserci altrimenti che senso avrebbe fissare un simile appuntamento?
La testa fa pensieri strani, forse è meglio parlare di altro.

La sala di attesa è bellissima.
Ci sono i led che proiettano immagini di sport, le vetrate sono ampie e rendono luminosa la stanza.
Matteo e Paolo siedono sui divanetti con il badge da visitatori consegnato loro in reception.
I piedi battono nervosamente sulle piastrelle.

ore 14:30
È il momento di entrare.
Ad introdurre il discorso è Paolo poi prosegue Matteo.
Il modo di comunicare di Paolo è diverso da quello di Matteo ma una cosa li accomuna, la passione per questo progetto. Quando ne parlano gli occhi di entrambi brillano e l’entusiasmo è coinvolgente.

Playground Milano League piace, molto.
Anche loro ci credono.

È passata già una settimana e non ci sono stati sviluppi. Ma quando arriverà una risposta?
Nel frattempo, il lavoro prosegue. Le prime aziende sono salite a bordo altre sono state contattate.

Enrico si occupa dell’area tecnica, Cinzia dei rapporti istituzionali, Fabio, Matteo e Paolo sono operativi sul fronte commerciale. Inoltre, bisogna trovare un ufficio.

5 febbraio 2018
ore 17:39

Arriva una notifica gmail, sono loro.
Aiuto.

Forse non è il caso di essere così preoccupati.
Loro sono a bordo ma non è ancora tutto definito, ci sono aperture verso qualcosa di ancora più grande.
Per la risposta bisogna aspettare.

Altra attesa, altra ansia.

Via Valparaiso 18 diventa la prima sede dello staff di Playground Milano League.
La macchina è partita ma siamo ancora all’inizio del nostro viaggio.

Venerdì 20 aprile 2018
Ore 11:44

Matteo è a New York.
Fabio e Cinzia sono in ufficio e con loro c’è Maffo, new entry che da qualche mese collabora all’organizzazione di PML.
Per rimanere coerenti, anche lui ex Olimpia.

Paolo ed Enrico sono ad un appuntamento.

Arriva un’e-mail che ha come oggetto: “abbiamo l’ok”.
Il Title Partner di PML è ufficialmente arrivato, la gioia è immensa così come la soddisfazione.
Nessuno ancora ci crede.

Manca un mese e mezzo all’evento.

 

  • Playground Milano League
    The Playground Theory, Episodio 1 - 3x3 = 9 playground
  • Playground Milano League
    The Playground Theory, episodio 3 - La peculiarità del numero 8