Arrivano i City Angels, i protettori dei playground

Arrivano i City Angels, i protettori dei playground

Tra canotte bianche e fascette fluo adidas Playground Milano League è pronta a identificarsi in altri due elementi distintivi: il basco blu e la giubba rossa. Simboli connotativi dei City Angels, una realtà importante al fianco di adidas PML.

 

Gli "Angeli della Sicurezza" saranno presenti sui campi di The League, il 15 e il 16 giugno, per presidiare i playground e tutto il materiale di allestimento.

 

Il progetto ci ha coinvolti in modo particolare in quanto esteso in varie zone di Milano, toccando temi molto importanti come la sostenibilità ambientale e la violenza sulle donne. Presso il nostro centro di accoglienza Oasi Clochard è in fase di allestimento l’area raccolta differenziata per poter sensibilizzare i nostri amici senza fissa dimora al tema della sostenibilità ambientale. Per diversi anni i nostri volontari sono stati d’aiuto a giovani prostitute che venivano maltrattate dai loro aguzzini. Abbiamo salvato diverse ragazze da questa costante violenza”, afferma Sergio Castelli, vicepresidente di City Angels Onlus Lombardia.

I City Angels sono davvero gli angeli custodi di Milano, di cui rappresentano senza dubbio la perfetta incarnazione dell’impegno sociale a favore della comunità. Non dobbiamo mai dimenticarci che stiamo parlando di un’associazione volontaria e, come tale, esprimo a nome del nostro gruppo un sincero ringraziamento per il loro aiuto quotidiano per le strade della città. E proprio la strada, come vuole la nostra vision, sarà il punto d’incontro tra le comunità", dichiara Paolo Avantaggiato, presidente di Scuola Basket Sound ASD, società organizzatrice dell'evento.

Da più di vent'anni i City Angels costituiscono il punto di riferimento per i cittadini e per tutti coloro che vivono una situazione di difficoltà o di debolezza, in collaborazione con le forze dell'ordine. Un impegno quotidiano che ormai cominciato nel lontano nel 1994, quando Mario Furlan, docente universitario di Motivazione e crescita personale fonda l'associazione nella zona più problematica della città: la Stazione Centrale.

Negli anni l’associazione ha gestito e gestisce tutt’ora diversi centri di accoglienza, ma solo uno di questi può essere considerato l’Oasi della persona senza fissa dimora: “OASI CLOCHARD” situata in Via Lombroso 99, aperta nel febbraio 2017, punta a creare un sistema che favorisce l’inclusione sociale degli ospiti (uomini e donne), attualmente 175. Le attività sviluppate, anche con la collaborazione degli ospiti, spaziano dall'accoglienza, ai pasti, fino allo scambio personale di esperienze e vissuti, oltre attività di socializzazione e intrattenimento.

  • Partner
    Tp-Link e adidas PML ancora insieme per fare rete
  • Playground Milano League
    Backstage Germano, storia di un folle pomeriggio